Porte blindate a due ante

Le porte blindate a due ante sono particolarmente utilizzate per ampi ingressi o per garage, infatti consentono di proteggere entrate più estese rispetto ai classici portoncini blindati per ville o appartamenti. Come suggerisce il termine, sono dotate di un’apertura a due porte, o ante, e costruite con materiali resistenti alla corrosione del tempo e degli agenti atmosferici, come l’acciaio rinforzato o comunque metalli testati per capacità antieffrazione e resistenza agli urti.

Se si decide di installare una porta blindata a due ante nella propria casa è bene avere con sé il progetto tecnico per scegliere il prodotto più adatto alle specificiche esigenze, e poter contare sui suggerimenti di costruttori e installatori esperti che sapranno guidare il cliente verso il modello più indicato per l’ingresso da proteggere. I modelli a due ante sono disponibili in diverse tipologie, materiali e senso di apertura della porta, che è sempre bene conoscere per fare un acquisto più razionale e consapevole di un componente architettonico e costruttivo così importante per la protezione dei propri cari e dei propri beni.

Diverse tipologie di porte blindate a due ante

Naturalmente esistono in commercio svariate tipologie di porte blindate con la doppia anta, e si caratterizzano per la forma e per l’equilibrio fra le due parti, che possono essere simmetriche o meno. Alcune hanno un’anta più stretta dell’altra, a destra o a sinistra, e in questo caso l’apertura e la chiusura è simile a quella di un normale portone d’ingresso. Altre si presentano con le ante perfettamente identiche e simmetriche, altre ancora presentano una piccola finestra nella parte superiore dell’ingresso, che può essere rettangolare oppure di forme architettonicamente più originali e artistiche, come un arco.

Queste ultime due tipologie di porte sono applicate solitamente agli ingressi delle case che non danno direttamente sulla strada, ma che hanno un primo ingresso che dà su un giardino. L’estetica infatti non sempre va di pari passo con la sicurezza, dal momento che l’installazione di un portoncino con parti in vetro si rivela leggermente meno sicura di un portoncino blindato più massiccio, in cui non vi sono parti che potrebbero essere infrante durante un’intrusione.

Il telaio

Per avere una porta blindata particolarmente resistente ai tentativi di sfondamento è sempre bene scegliere un modello con telaio rinforzato, che abbia una parte in acciaio zincato e un’anima più resistente, sempre in acciaio. Questa doppia protezione consente di avere un prodotto particolarmente robusto, perfetto sia nelle case private che per uffici o negozi che hanno bisogno di ingressi che garantiscono alta sicurezza dei beni che sono chiamate a proteggere e custodire.

Apertura a spingere o a tirare

Le porte blindate a doppia anta sono disponibili, solitamente, con due diverse tipologie di apertura, ovvero con apertura verso l’interno e verso l’esterno dell’area in cui vengono installate. Per capire quale tipologia sia più indicata per le personali esigenze di protezione della casa o del proprio luogo di lavoro, è sempre meglio farsi consigliare da professionisti nel settore. Tuttavia è bene ricordare che nella maggior parte dei casi l’apertura di una porta blindata standard è verso l’interno. Ci sono dei casi particolari in cui è più comodo che l’apertura sia verso l’esterno, ma solitamente capita quando la porta è installata in luoghi già abbastanza sicuri, come un pianerottolo. Per questo gli appartamenti dei condomini hanno solitamente questa tipologia di apertura a tirare anziché a spingere. Quando si sceglie una porta con apertura verso l’esterno è meglio scegliere delle tipologie di cerniera a scomparsa: le cerniere a vista infatti spesso sono facile preda di atti vandalici, soprattutto quando si mostrano abbastanza visibili dall’esterno. Queste due modalità di apertura sono disponibili anche per i portoncini a due ante.

Proprietà isolanti

Oltre all’alto livello di sicurezza, che si attesta solitamente alla classe 3 antieffrazione, questa tipologia di porte blindate ha delle proprietà di protezione ulteriori, soprattutto di protezione ai rumori e quindi il buon isolamento acustico, e la garanzia di un buon isolamento termico grazie all’utilizzo di materiali a bassa conducibilità termica (chiamati in gergo tecnico anche materiali a bassa trasmittanza termica). Dal momento che oltre alla sicurezza conta anche l’estetica, i portoncini sono disponibili con rifiniture e verniciature particolarmente resistenti e in una vasta gamma di colori che possono essere scelti dai cataloghi dei costruttori di porte blindati a seconda dei gusti e dello stile di arredo della casa o dell’ufficio. I moderni materiali come il PVC, spesso utilizzati per il rivestimento esterno e per offrire una vasta gamma di sfumature ai modelli disponibili, sono particolarmente resistenti garantiscono infatti una durata superiore ai trent’anni. Delle volte sono dotate di un’ulteriore coibentazione interna in poliuretano espanso o altri materiali isolanti per migliorarne le prestazioni ed evitare che possano insinuarsi spifferi di aria fredda durante la stagione invernale.